FESTA GRANDE A LOVERE PER IL II° PREMIO LETTERARIO PAROLE SUL LAGO

Giornata di premiazione.

''Per l’Associazione Amici del Sebino e per tutti coloro che hanno partecipato alla seconda edizione di questa manifestazione, oggi è un giorno di grande allegria e speranza''. Con queste parole Giuseppe Meroni, che dell’Associazione Amici del Sebino è presidente, ha commentato la conclusione, domenica 19 maggio, della giornata indetta per l’assegnazione dei premi del secondo concorso letterario ''Parole sul lago''.

A Lovere, in mattinata, si sono trovati centinaia di ragazzi, insegnanti e genitori di tanti paesi del Lago d'Iseo e della Franciacorta.
Come lo scorso anno per il trasbordo dei giovani di riva bergamasca, quest'anno sono stati i ragazzi bresciani ad attraversare il lago a bordo di un battello appositamente noleggiato.
A Lovere hanno trovato ad accoglierli i coetanei della sponda occidentale, il gruppo musicale degli studenti di Lovere e il sindaco della città, Annamaria Garattini. Poi tutti all'auditorium di villa Milesi, dove sono giunti anche Laura Cavalieri, sindaco di Costa Volpino, e Marco Ghitti, primo cittadino di Iseo.
La premiazione, avvenuta con la partecipazione della scrittrice Nicoletta Vallorani (presidente della giuria) e di Tecla Dozio (fondatrice della Libreria del Giallo di Milano e consulente artistica del premio), si è svolta naturalmente in un clima di grande suspence e attenzione. Se lo scorso anno erano state le città di lovere e Iseo a fare la parte del leone nell'assegnazione dei riconoscimenti, quest'anno sono scesi in campo anche molti altri comuni, e hanno dato eccellente prova di sé anche le scuole della Franciacorta.

Grande commozione, in particolare, si è registrata al momento dell’assegnazione dei primi due premi di poesia. Il secondo premio è infatti andato ad Alin Alexandro Shantana, uno studente rumeno di prima media solo da tre anni in Italia, mentre il primo premio è toccato a una giovane di Iseo, Nicoletta Turla, con una struggente poesia intitolata A mio nonno, ricca di sentimento e straordinaria sensibilità.

Dopo la premiazione, tutti alle scuole elementari per un pranzo offerto dall’Associazione Amici del Sebino, e infine la possibilità, per chi lo desiderasse, di visitare con l'ausilio di esperte guide (e anche in questo caso gratuitamente) l'Accademia Tadini.

Sole la mattina, pioggia al pomeriggio: il Lago d'Iseo, in questa giornata capricciosa di primavera, è stato comunque generoso di emozioni.

Ora il pensiero già corre alla prossima edizione, la terza. ''Certamente'', dice Meroni, ''Parole sul Lago 2003 sarà ancora indirizzato alle scuole medie e medie superiori. Ma aumenterà il nostro impegno per avere incontri con gli studenti nel periodo di elaborazione dei lavori, in modo da meglio indirizzarli e stimolarli. Quanto alla sede della festa conclusiva, dopo un anno a Iseo e uno a Lovere potremmo puntare a una sintesi tra Bergamo e Brescia, direttamente su Montisola''.


I PREMIATI

Torna all'indice delle news


@email Informativa Cookies COPYRIGHT © 2001 - 2017 - Realizzato da Unitec Services & Web - P.IVA 01868730597